Lunedì, 12 Gennaio 2015 12:00

Provvedimento n. 27 del 23 Dicembre 2014

Provvedimento N. 27 Del 23 Dicembre 2014 Limiti Per Il Calcolo Degli Incentivi E Delle Penalizzazioni Di Cui All’articolo 3 Del Provvedimento Ivass Del 5 Agosto 2014, N. 18 L’istituto Per La Vigilanza Sulle Assicurazioni Vista La Legge 12 Agosto 1982, N. 576 E Successive Modificazioni E Integrazioni, Concernente La Riforma Della Vigilanza Sulle Assicurazioni; Visto Il Decreto Legislativo 7 Settembre 2005, N. 209 E Successive Modificazioni E Integrazioni, Recante Il Codice Delle Assicurazioni Private; Visto Il Decreto Del Presidente Della Repubblica 18 Luglio 2006, N. 254, Recante La Disciplina Del Risarcimento Diretto Dei Danni Derivanti Dalla Circolazione Stradale, A Norma Dell’articolo 150 Del Decreto Legislativo 7 Settembre 2005, N. 209, Modificato Dal D.P.R. 18 Febbraio 2009, N. 28, In Particolare L’articolo 13 Recante ”Organizzazione E Gestione Del Sistema Di Risarcimento Diretto”; Visto Il Decreto Del Ministro Dello Sviluppo Economico Dell’11 Dicembre 2009, Concernente La Differenziazione Dei Costi Medi Forfettari Delle Compensazioni Tra Imprese Di Assicurazione; Visto Il Decreto Legge 6 Luglio 2012, N. 95, Recante “Disposizioni Urgenti Per La Revisione Della Spesa Pubblica Con Invarianza Dei Servizi Ai Cittadini”, Convertito Con Legge 7 Agosto 2012 N. 135, Istitutivo Dell'ivass; Visto Il Decreto Legge 24 Gennaio 2012, N. 1, Recante “Disposizioni Urgenti Per La Concorrenza, Lo Sviluppo Delle Infrastrutture E La Competitività”, Convertito Con Legge 24 Marzo 2012, N. 27; Visto Il Provvedimento Ivass Del 5 Agosto 2014, N. 18, Recante “Criterio Per Il Calcolo Dei Valori Dei Costi E Delle Eventuali Franchigie Sulla Base Dei Quali Vengono Definite Le Compensazioni Tra Imprese Di Assicurazione Nell'ambito Della Procedura Di Risarcimento Diretto Disciplinato Dall’art. 150 Del Decreto Legislativo 7 Settembre 2005, N. 209, In Attuazione Dell’articolo 29 Del Decreto Legge 24 Gennaio 2012, N. 1, Recante “Disposizioni Urgenti Per La Concorrenza, Lo Sviluppo Delle Infrastrutture E La Competitività”, Convertito Con Legge 24 Marzo 2012, N. 27”; Considerato Che Il Provvedimento Ivass Del 5 Agosto 2014, N. 18, All’articolo 5, Attribuisce All’ivass Il Compito Di Fissare I Limiti Per Il Calcolo Delle Compensazioni Di Cui Alla Gestione Card-Cid; Considerato Che Ai Sensi Del Comma 2 Del Citato Articolo 5, L’ivass Rende Noti I Suddetti Limiti, Entro Il 31 Dicembre Dell’anno Antecedente Quello Di Riferimento, Con Provvedimento Pubblicato Sul Proprio Sito Internet; 2 Adotta Il Seguente Provvedimento Art. 1 (Oggetto) 1. Il Presente Provvedimento Ha Ad Oggetto La Fissazione, Per La Generazione 2015, Dei Limiti Per Il Calcolo Dei Valori Degli Incentivi E Delle Penalizzazioni Di Cui Alla Gestione Card-Cid, Individuati Sulla Base Dell'andamento Effettivo Dei Costi E Dell'esperienza Maturata, Ai Sensi Dell’articolo 3 Del Provvedimento Ivass Del 5 Agosto 2014, N. 18 (Nel Seguito Provvedimento). Art. 2 (Soglie Minime Dei Premi Raccolti) 1. Le Imprese Integrano Le Compensazioni Effettuate Nel Corso Dell’esercizio Sulla Base Di Un Costo Medio Unico Determinato Annualmente, Con I Valori Degli Incentivi E Delle Penalizzazioni Di Cui All’articolo 3, Comma 2, Del Provvedimento Se, Per La Macroclasse “Ciclomotori E Motocicli” O Per La Macroclasse “Veicoli Diversi Da Ciclomotori E Motocicli”, Contabilizzano Nell’esercizio 2015 Premi Al Lordo Delle Cessioni In Riassicurazione In Misura Superiore A: A) 2,5 Milioni Di Euro Per La Macroclasse “Ciclomotori E Motocicli”; B) 20 Milioni Di Euro Per La Macroclasse “Veicoli Diversi Da Ciclomotori E Motocicli”. 2. L’ivass Comunica Alla Stanza Di Compensazione, Distintamente Per Le Macroclassi “Ciclomotori E Motocicli” E “Veicoli Diversi Da Ciclomotori E Motocicli”, L’elenco Delle Imprese Che, Non Avendo Raggiunto Le Soglie Minime Di Raccolta Premi Di Cui Al Comma 1, Non Integrano Le Compensazioni Effettuate Nel Corso Dell’esercizio Con I Valori Degli Incentivi E Delle Penalizzazioni. Art. 3 (Misura Dei Percentili) 1. La Misura Dei Percentili Utilizzati Per La Determinazione Dell’importo Minimo E Di Quello Massimo Dei Sinistri Da Includere Nell’algoritmo Di Calcolo È Stabilita Come Segue: A) Il Percentile Minimo È Stabilito Nella Misura Del 10% E Quello Massimo Nella Misura Del 98%, Per La Macroclasse “Ciclomotori E Motocicli”; B) Il Percentile Minimo È Stabilito Nella Misura Del 10% E Quello Massimo Nella Misura Del 98%, Per La Macroclasse “Veicoli Diversi Da Ciclomotori E Motocicli”. Art. 4 (Differenziali Percentuali Massimi Tra Incentivi E Penalizzazioni ) 1. Il Valore Massimo Dei Differenziali Percentuali Tra Incentivi E Penalizzazioni (Delta Massimo) Per La Macroclasse “Ciclomotori E Motocicli”, È Stabilito Come Segue: A) Variabile “Costo Medio Dei Sinistri Subiti”: Delta Massimo Pari Al 7% Sia Per I Danni Al Veicolo Assicurato E Alle Cose Trasportate Sia Per Le Lesioni Al Conducente; 3

Class Consulting Srl

Piazza De Gasperi, 24

21047 Saronno (VA)

P.IVA 02354290351

RUI N. B000284662

Contatti

Tel. +39 02 96248961

fax. +39 02 96704582

Mail. [email protected]

PEC. [email protected]

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Approvo

numero verde